FABIO MARCHISIO / Regia

Mobirise

Si diploma alla Scuola per Attori del Teatro Stabile di Torino nel 2003.
Lavora in teatro con M.Avogadro nel Fantasio di A.De Musset e in Affittasi di O.Yula. Con Claudio Longhi ne La peste di A.Camus e con Carmelo Rifici ne I giusti, sempre di A.Camus. Conosce Edoardo Sanguineti in occasione del progetto In forma di parole, una riscrittura della Divina Commedia, e incontra H.Brockhaus con il Don Chisciotte di Cervantes. Partecipa al cast di Peccato che fosse puttana, di J.Ford, per il maestro Luca Ronconi.
Al cinema ha lavorato con Giuliano Montaldo ne I demoni di San Pietroburgo e ne L’industriale, con Peter Greenaway ne Walking to Paris e in televisione con Liliana Cavani in Einstein.
Dal 2010 firma le sue prime regie, confrontandosi con il riadattamento e la riscrittura di testi classici e contemporanei. Da Liolà di L.Pirandello a Seguendo il sentiero dei nidi di ragno di F.Scarrone. Da Giselda: un amore di Verga di A.Cirami (commedia prodotta dalla Provincia di Catania per Le Verghiane 2010) a L’ultima illusione, un'opera Progressive Rock di Euthymia Project. Successivamente affronta un altro testo di Pirandello, Non si sa come, in collaborazione con la Fondazione Circuito Teatrale del Piemonte.
Nel 2017 scrive il testo Entusiasmozero, vince il Premio InediTo 2017 per la drammaturgia e mette in scena lo spettacolo.
Nel 2011 inizia la sua avventura come produttore con il film The Repairman, uscito nelle sale italiane nel 2015 e ora in dvd. Il film ha all'attivo quattro importanti festival internazionali: Raindance Film Fest (Londra), TFF (Torino), SFF (Shanghai) e RIFF (Mosca).
Dal 2009 insegna recitazione in collaborazione con varie realtà teatrali tra cui la Società Filodrammatica Piacentina (Pc), la Proxima Res (Mi) e la TMA - Torino Musical Academy (To).

© Copyright 2020 Mobirise. All Rights Reserved.

Start a site - Details here